Illustrazione - Tarì Bronzo

“bevitori sfacciati”

—L’arciduca di Altogomito,
invitato dal Conte di Rocca
Fermentata in occasione
dei festeggiamenti della
Sagra delle bevute,
ebbe modo di conoscere
le bevande dell’annata.

Durante il suo soggiorno al
palazzo, i servitori s’accorsero
di uno strano andazzo:
tra birre pregiate e dorato
sidro, ogni giorno spariva
stranamente qualche litro.

Si mise di guardia il fido servo
che sul nuovo arrivato aveva
qualche riserbo, e spiandolo
senza farsi vedere, ebbe la
sensazione di intuire:
Alza le mani, voltati, farabutto!
E in risposta arrivò
dalla cantina un rutto—

tarì bronzo

birra ambrata doppio malto artigianale