Felice mese degli appassionati: scopri la promo.

Tarì. Prima, durante e dopo.

Leggendo questo articolo potrebbe venirti fame (e speriamo anche sete). Scoprirai, infatti, come una buona birra artigianale può accompagnare un piatto, nella preparazione oltre che nell’assaggio.

Noi di Birra Tarì preferiamo sempre parlare di linee guida, per cui – a meno che tu non sia uno Chef provetto – ti invitiamo sin da subito a sperimentare seguendo il tuo gusto personale.

come usare la birra in cucina

Tra chi la usa per marinare e chi considera uno spreco versarla sul cibo e preferisce di gran lunga berla con il cibo, ci sono mille sfumature di… bionde (ma non solo).
E noi le rispettiamo tutte, anche perché – come diciamo spesso – c’è una Tarì per ogni occasione.

BeerChef Lover

Se oltre che un amante della birra artigianale sei un appassionato di cucina, sappi che ci sono altri orizzonti oltre la pastella perfetta. Dicono, infatti, che marinare carne e pesce nella birra regali sapore e morbidezza alla pietanza che stai per cuocere, e che è possibile insaporire una ricca insalata, una fetta di carne bianca alla griglia o dei gamberi arrosto sostituendo la birra all’aceto.
Per sfumare in cottura, invece, pare che utilizzare la birra al posto del vino dia un sentore meno dolce e persistente nei cibi.

Una sola raccomandazione è d’obbligo: scegli birre artigianali prodotte con materie prime di qualità (le trovi qui).
Per il resto, spazio alla creatività!

Mix ‘n match

Per quanto riguarda l’abbinamento della birra con i cibi, ti presenteremo i due criteri alla base della tecnica.

Si abbina per contrasto quando si vuole “pulire la bocca” prima del morso successivo, mentre si procede per concordanza quando si vuole equilibrare aromi e carattere esaltando la struttura, l’intensità e la persistenza gusto-olfattiva degli alimenti.

Ogni caratteristica organolettica della birra ha poi un’influenza sul gusto.
La dolcezza della birra contrasta l’amaro, l’acidità e la piccantezza dei cibi, mentre l’amaro, oltre a enfatizzare il piccante e la speziatura del piatto, armonizza la grassezza dei cibi e dei piatti dolci. Completa il ventaglio l’acidità, che si armonizza con la sapidità e la grassezza del piatto, e il tostato, che crea un buon equilibrio con la dolcezza.

Se non ti reputi proprio un avventuriero del gusto, consulta la scheda tecnica di ogni Tarì e troverai abbinamenti standard sicuramente corretti.

Dulcis in fundo

Sia stato tu o meno a cucinare, un bel bicchierino del nostro distillato di birra Aquavitae a fine pasto metterà tutti d’accordo.
Con il suo gusto piacevolmente morbido e delicato, infatti, concluderà l’esperienza conviviale in allegria.
E potrebbe anche far dimenticare un eventuale insuccesso.

Articoli correlati